Economia articolare: quali sono i trucchi salva dolore?

Posted on

E’ questa la fotografia dell’artrite reumatoide, una patologia autoimmune caratterizzata da deformazione e dolore che possono portare fino alla perdita della funzionalità articolare.

I principi attivi più usati, in commercio anche come farmaci generici o equivalenti, sono: In questo articolo vedremo quali sono le cause più comuni dei dolori articolari e come trattarli usando rimedi naturali, terapie alternative e farmaci convenzionali. Qualunque sia la causa dei dolori articolari è possibile trattarli con alcuni farmaci convenzionali, con la terapia fisica, o con rimedi naturali e altre cure alternative. Anche i FANS COX-2 selettivi, come Celebrex, sono utili per alleviare il dolore. I FANS sono medicinali che vanno usati con cautela e sotto il controllo medico perché possono avere effetti collaterali anche gravi, in particolare a livello gastrointestinale. Se il dolore è così forte da non poter essere placato né dai FANS né dai COX-2 selettivi, il medico può prescrivere un antidolorifico oppiaceo. Rosanna Feroldi Farmaci per Dolori Muscolari e Articolari Se hai subito uno stiramento, una contrattura o una lieve distorsione, prova uno dei che trovi in questa sezione. Combatti i tuoi dolori articolari scegliendo il farmaco più indicato per le tue esigenze tra quelli contenuti in questa sezione. «Il paracetamolo resta un ottimo farmaco per lenire il dolore in caso di artrosi, privo inoltre degli effetti collaterali degli anti-infiammatori non steroidei.

Dolore, bruciore, gonfiore, rigidità articolare sono i sintomi più tipici dell’artrite reumatoide. Vediamo come trattarla

  • dagli esiti di una contusione così come da uno stato di stanchezza generale
  • da una scorretta alimentazione.

Questo analgesico in molti casi rimane il farmaco di primo livello e il suo uso può essere sufficiente, senza alcuna necessità di passare ad altri farmaci», sottolinea il professore.

«Secondo le conclusioni dello studio il diclofenac, a certe dosi, sembrerebbe essere il farmaco migliore, ma è bene puntualizzare che questo Fans potrebbe non essere adatto a tutti». I farmaci più usati sono: Questi farmaci vengono utilizzati in caso di dolore di intensità moderata di varia natura (per esempio artrosi, lombalgie ribelli). I farmaci più utilizzati sono: Si tratta di farmaci oppioidi che si usano solo in caso di dolore grave. Oltre agli oppioidi, ci sono altri farmaci antidolorifici utili per alleviare il dolore: Il trattamento dipende dalla frequenza delle crisi. In poco tempo, questo lavoro di ricerca ha dimostrato che il farmaco più efficace per alleviare il dolore era il diclofenac, con l’assunzione di 150 mg al giorno. Non ci sono dubbi che questi farmaci riducano il dolore e combattano l’infiammazione. Dubbi ci sono, invece, sulla correlazione tra uno specifico farmaco e un dato dolore (ad esempio usare il Dicloreum per i dolori muscolari). Se vediamo infatti le indicazioni di questi farmaci nel foglietto illustrativo, è evidente che si possono utilizzare anche per altre cause di dolore. Tra questi farmaci è possibile individuare due grandi famiglie: gli antinfiammatori steroidei (i “cortisonici”) e gli antinfiammatori non steroidei (meglio conosciuti come “FANS”).

Farmaci per alleviare i dolori articolari

  • un’infiammazione acuta delle articolazioni
  • un’attività fisica protratta con impegno specifico di una determinata fascia muscolare
  • un deficit di sali minerali e di sostanze nutritive.

I farmaci antinfiammatori non steroidei, FANS (acido acetil salicilico, ketoprofene, ibuprofene, diclofenac, nimesulide, etc.

In questi casi il medico somministra, di solito, farmaci antinfiammatori non steroidei (cosidetti FANS) ed eventualmente il cortisone (secondo la diagnosi). Quando si avvertono dolori muscolari, la reazione immediata è spesso quella di aprire il cassetto dei farmaci e prendere un antinfiammatorio, anche quando il dolore non è poi così intenso. l’uso prolungato di certi farmaci della famiglia dei FANS è associato a un aumento del rischio di infarto, ictus e morte per eventi cardiovascolari. In fase acuta si possono assumere i farmaci antinfiammatori da banco FANS (non steroidei) e i corticosteroidi (questi ultimi solo dietro prescrizione del medico). In alternativa, o in combinazione, ai farmaci tradizionali, possono essere utilizzati anche dei rimedi naturali per il dolore articolare. Per quanto concerne le sue proprietà analgesiche, esse lo rendono un farmaco utile in caso di sintomi come i dolori di media entità provocati da diverse cause. Come vedete, il miele è un ingrediente fondamentale in questo tipo di rimedi naturali perché, grazie alle sue proprietà, combatte in maniera molto efficace qualsiasi tipo di dolore articolare. L’ideale è ricorrere sempre ai rimedi naturali invece di esagerare con i farmaci, come l’ibuprofene. I farmaci per uso locale contro i dolori muscolari e articolari impiegano per lo più principi attivi analgesici, anestetici o controirritanti.

Come agiscono i FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei)

  • Alla potenza,
  • Alla durata d’azione,
  • Al modo in cui si eliminano dal corpo,
  • Alla capacità di inibire la COX-1,
  • Alla possibilità di causare ulcere o favorire le emorragie.

I farmaci con effetto analgesico possiedono spesso anche attività antinfiammatoria, che risulta di indubbia utilità in tutti i casi in cui il dolore si accompagni a uno stato flogistico.

La maggior parte delle persone ha familiarità con i farmaci da banco che si possono acquistare senza ricetta medica, come l’aspirina e l’ibuprofene. I medici prescrivono il farmaco sotto forma di crema per curare il mal di schiena, i dolori articolari e muscolari perché ha meno controindicazioni rispetto alla pillola. A volte non è sufficiente assumere degli antinfiammatori non steroidei, quindi il medico può provare a prescrivere i farmaci cortisonici che sono più potenti, anche se hanno più effetti collaterali. Gli effetti collaterali più frequenti sono: I FANS possono anche causare gonfiore alle braccia e alle gambe a causa della ritenzione idrica. Utilizzare acetaminofene (paracetamolo) invece dei FANS per alleviare il dolore se il medico ritiene che non serve un farmaco antinfiammatorio. Alcuni farmaci combinano un fans e un gastroprotettore nella stessa pillola. In caso di dolore persistente o insolito allo stomaco dopo l’assunzione di un FANS, bisogna informare il medico immediatamente. I farmaci antinfiammatori possono ridurre gli effetti delle medicine utilizzate per trattare l’ipertensione perché i FANS possono aumentare la pressione sanguigna. Dovrebbe essere evitato l’uso prolungato di FANS insieme a farmaci che incrementano il tempo di sanguinamento.

Dolori muscolari e alle ossa: il paracetamolo è il farmaco adatto per alleviare questo genere di sintomi? Facciamo un po’ di chiarezza sull’argomento.

I sintomi per riconoscere questa comune malattia articolare dell’età sono il dolore alle articolazioni colpite che aumenta con il movimento fino a quando la parte non si “riscaldi”, e rigidità.

Per comprendere meglio la genesi di un dolore articolare vediamo come sono fatte anatomicamente le articolazioni, che rappresentano una giunzione tra un osso e un altro. La causa è in questo caso legata all’eccessivo uso delle articolazioni per compiere movimenti frequenti e ripetitivi e questo può portare a usura della cartilagine articolare e all’insorgenza di dolore. Freddo: l’abbassamento della temperatura e l’esposizione ad un clima umido sono due fattori comunemente associati alla presenza di dolore articolare. Il trattamento farmacologico del dolore articolare è mirato a risolvere il sintomo ma spesso non la causa scatenante, per la quale i rimedi variano in base ai casi. Per il trattamento della sintomatologia dolorosa è possibile impiegare i seguenti farmaci: FANS: gli antinfiammatori non steroidei (FANS) sono i farmaci più utilizzati per il trattamento dei dolori articolari. i farmaci per alleviare il dolore, come gli analgesici, i FANS o la borsa dolore come i FANS nella maggior parte dei pazienti con OA. Inibitori della COX-2: sono nuovi FANS come il valdecoxib (Bextra), sono in grado di ridurre il dolore e l’apporto di farmaci utilizzati.

Come possono essere ridotti gli effetti collaterali dei farmaci antinfiammatori?

Farmaci Antiinfiammatori Non Steroidei (FANS)

Per questa ragione, non si devono assumere più farmaci antinfiammatori contemporaneamente: se si è preso un FANS, non si deve poi assumere ASA e viceversa.